Progetto Il Bandolo


Insieme per sciogliere i nodi del disagio mentale

 

Il progetto è sotenuto dall’Area Politiche Sociali e Sanitarie della Compagnia di San Paolo.

Il Bandolo onlus è un’associazione che opera a Torino dal 2004 con lo scopo di promuovere la salute mentale. Riunisce e coordina una rete formata da diverse associazioni con una lunga esperienza sul tema del disagio psichico, tra cui l’ALMM, e i Dipartimenti di Salute Mentale delle ASL torinesi.

La collaborazione tra pubblico e privato sociale, l’integrazione di competenze e di visioni sul tema del disagio psichico sono gli elementi che caratterizzano e rendono unica la nostra realtà. Una realtà sfaccettata, composta da soggetti di natura diversa, uniti per offrire una gamma di servizi a promozione della salute mentale.

Il Bandolo, e anche a questo deve il proprio nome, interviene su alcuni nodi che caratterizzano le aree di intervento più sensibili sul tema del disagio:

  • la famiglia
  • la residenzialità
  • l’avvicinamento al lavoro
  • l’ntegrazione e la socialità

Siamo una “rete”: chi si rivolge a noi trova una relazione che mette al centro la “persona” in quanto tale e non solo come utente. Una relazione che significa “vicinanza”, non solo cura.

L’ALMM è referente  della Linea telefonica de Il Bandolo: un servizio di telefonia sociale e d’aiuto. La Linea di Ascolto e di Sostegno Psicologico, è altresì canale di accesso alle altre attività della rete.

La linea telefonica, 011.230.27.27, è operativa dal lunedì alla domenica, dalle ore 11.00 alle ore 21.00, risponde un’equipè di Psicologi alle richieste di chi chiama. Obiettivo dell’azione progettuale è fornire sostegno psicologico ed informazioni a chi vive direttamente un disagio, ma anche a chi gli è vicino, perchè famigliare, amico, operatore. Le richieste che arrivano al servizio sono varie ed eterogenee: informazioni, consulenza, aiuto e sostegno in un particolare momento di emergenza critica del disagio o in una situazione particolare di una storia di vita in cui il disagio è abituale o cronicizzato. Fin dall’inizio l’impegno del servizio è stato orientato ad ampliare l’orario dei Servizi di cura ed assistenza e con questo spirito che il servizio della linea telefonica è attivo tutti i giorni dell’anno inclusi domeniche e festivi.

Gli Psicologi sono stati formati per essere in grado di rispondere al telefono e di decodificare la domanda, contribuendo non solo ad aiutare le persone che usufruiscono della linea per avere informazioni sui servizi presenti sul territorio, ma a rintracciare, attraverso conversazioni più approfondite, dati utili sia ad un approccio psicologico al problema, sia ad avviare una ricerca-intervento sul cosiddetto “sommerso”, quella parte di disagio che non si rivolge ai servizi pubblici e che spesso viene vissuta tra le pareti domestiche.

I coordinatori del Servizio sono la dr.ssa M.Antonella Barbagallo e il dr. Corrado Aldrisi, il cui lavoro garantisce: l’interconnessione con l’associazione Il Bandolo, la partecipazione all’attività del Tavolo di Coordinamento, il monitoraggio del servizio della linea telefonica, l’accompagnamento dell’attività degli operatori con una presenza fissa in sede, la supervisione metodologica, il coordinamento operativo e progettuale.

Vi è inoltre un collaboratore esterno cui è affidata la supervisione clinica.

La gestione e l’amministrazione del Progetto sono affidate alla Presidente dell’ALMM, la dott.ssa Barbara Bosi.

Per ulteriori informazioni: www.ilbandolo.org