Categorie
Eventi

Riparte la Bottega delle Possibilità

 

L’Associazione per la Lotta contro le Malattie Mentali vi invita a partecipare ai nuovi corsi della

 

Uno spazio dove scambiare conoscenze e competenze, un tempo per condividere e partecipare

 

 

CORSO DI TRUCCO:

“Sei lezioni per imparare a valorizzarsi con il trucco e a prendersi cura di sé”

CORSO DI SCACCHI:

 “Sei lezioni per imparare le basi del gioco degli scacchi”

 

LE LEZIONI AVRANNO LUOGO IL MERCOLEDI’ dalle 16.00 alle 18.00

a settimane alterne a partire dal 24 OTTOBRE.

Vieni a conoscerci per una lezione di prova.

Per informazioni e prenotazioni

Tel.  011/835264, Email: gruppi@almm.it

 

I CORSI SI TERRANNO PRESSO LA SEDE DELL’ALMM IN VIA VANCHIGLIA  3, TORINO.

 

II corsi partiranno al raggiungimento di un numero minimo di iscrizioni

 

CALENDARIO

 

CORSO DI TRUCCO

MERCOLEDI’ POMERIGGIO ORE 16.15-17.45, DATE:

24 OTTOBRE

7 NOVEMBRE

21 NOVEMBRE

5 DICEMBRE

10 GENNAIO

24 GENNAIO

 

CORSO SCACCHI

MERCOLEDI’  POMERIGGIO ORE 16.30-17.30, DATE:

24 OTTOBRE

7 NOVEMBRE

21 NOVEMBRE

5 DICEMBRE

10 GENNAIO

24 GENNAIO

Categorie
Eventi

Parlando di psichiatria

Conversazioni con Piero Cipriano, Laura Guerra , Rossella Biagini

 

La Linea di ascolto de IL BANDOLO

vi invita

 

GIOVEDI 11 ottobre 2018

 

Sala polivalente Vol.to, Via Golitti, 21, Torino.

 

“Parlando di psichiatria. Conversazioni con Piero Cipriano, Laura Guerra , Rossella Biagini” Organizzato da ALMM – Torino

 

n.b. Ingresso fino ad esaurimento posti. Consigliata prenotazione a info@almm.it, referente organizzativo M. Antonella Barbagallo.

 

Programma

10.45/13.00 “Elogio della Riluttanza”, Piero Cipriano psichiatra.

14.15/17.30 “Perchè è necessario ripensare all’uso degli psicofarmaci? Il libro “La sospensione degli psicofarmaci”, Peter R. Breggin.

Ne discutiamo con Laura Guerra, farmacologa e Rossella Biagini, famigliare e amministratrice Mat Italy.

Categorie
Psichiatria Residenzialità

AGGIORNAMENTO DGR

DIVIETO DI PARTECIPAZIONE POLITICA DEI CITTADINI

OBBLIGO DI COM-PARTECIPAZIONE …. ALLA SPESA!

 

La DGR “Disposizioni per l’avvio della sperimentazione inerente i progetti terapeutici individuali di domiciliarità e sostegno territoriale integrato per i pazienti psichiatrici” è stata approvata dalla Giunta Regionale il 3 agosto scorso.

Ancor prima di entrare nel merito dei contenuti del nuovo Provvedimento di Giunta, riconosciamo la indiscutibile coerenza di metodo:

  • nessun confronto o dialogo con le parti sociali, comprese le Associazioni di Utenti e Famigliari che, posto l’ormai consueto divieto di partecipazione, sono però prontamente chiamate alla compartecipazione alla spesa;
  • nessun passaggio del Provvedimento in IV Commissione Consigliare che sta, però, lavorando al Piano d’Azione per la Salute Mentale. Ignoriamo le ragioni per cui Residenzialità e Domiciliarità psichiatrica non siano considerate Azioni per la Salute Mentale dei Cittadini e necessitino di Provvedimenti di Giunta.

Posto che in assenza di dialogo resta poco probabile comprendere, ribadiamo la convinzione che la  partecipazione politica dei Cittadini sia  fondamento di una società democratica e che l’esclusione di chi, per anni, ha dovuto lottare per entrare a far parte a pieno diritto della Società abbia un peso drammatico, tanto più evidente se riproposta tra le celebrazioni del quarantesimo anniversario della Legge che dall’isolamento e dall’esclusione quei Cittadini ha liberato.

 

PER APPROFONDIMENTI:

 

Leggi la DGR DOMICILIARITA’

DGR – Domiciliarita Psichiatrica – 3 agosto 2018

 

Leggi l’allegato “Sperimentazione Progetti Terapeutici Individuali di Domiciliarità e di Sostegno Territoriale Integrato”

Allegato A - Domiciliarità Psichiatrica odg 7443

Categorie
Psichiatria Residenzialità

SALUTE MENTALE E RESIDENZIALITA’ PSICHIATRICA: la Politica incontra i Cittadini

“SALUTE MENTALE E RESIDENZIALITA’ PSICHIATRICA: la Politica incontra i Cittadini”

31 maggio 2018

 

Molti i temi emersi durante l’incontro con i Consiglieri Regionali che hanno gentilmente accettato di incontrarci e confrontarsi con noi.
L’inizio di un dialogo che confidiamo possa proseguire in un secondo incontro nel mese di settembre.

 

Qui potete visionare la relazione completa dell’incontro redatta da Associazione ALMM, Associazione DI.A.PSI, Associazione Arcobaleno.

 

 

Categorie
Psichiatria

Sentenza del Processo Andrea Soldi

Processo Andrea Soldi

 

Il tribunale di Torino ha emesso sentenza di condanna ad 1 anno e 8 mesi di reclusione per il medico ed i tre vigili imputati al processo per la morte di Andrea Soldi.
ALMM, parte civile al processo, era in aula a fianco della famiglia Soldi e per rappresentare le Associazioni di Utenti e Famiglie.
Al di là delle responsabilità individuali, giudicate nelle sedi preposte, l’attenzione ai diritti di tutti i Cittadini deve restare alta perché mai più nessuno muoia di TSO e perché mai più nessuno sia legato o subisca violenza.
Abbiamo atteso 10 anni affinché la nostra Regione recepisse le Linee Guida Nazionali sui TSO. Solo nel 2017 è stato firmato un protocollo di intesa tra ASL e Comune che finalmente ha individuato procedure condivise a livello regionale e attivato una adeguata formazione delle forze dell’ordine.
Ma nei Servizi di Salute Mentale ogni medico continua ad avere in carico centinaia di pazienti e ci chiediamo come possa dedicare tempo all’ascolto della sofferenza psichica.
Non bastano le linee guida: sono necessarie più risorse umane ed economiche per la Salute Mentale dei Cittadini e per poter aver cura dei Cittadini.
Il lavoro da fare resta molto se non vogliamo piangere altri Andrea in futuro.

Categorie
Eventi Residenzialità

Incontro “Salute Mentale e Residenzialità Psichiatrica”

ASSOCIAZIONE ALMM, DI.A.PSI E ARCOBALENO SONO LIETE DI INVITARVI ALL’INCONTRO:

 

Salute Mentale e Residenzialità Psichiatrica:

la politica incontrai cittadini

 

Giovedì 31 Maggio alle ore 18.00 presso l’Associazione Arcobaleno in Via Virle 21.

 

Interverranno i Consiglieri Regionali:

  • Andrea Appiano

  • Davide Bono

  • Domenico Ravetti

  • Gianluca Vignale

Categorie
Psichiatria Residenzialità

Aggiornamenti DGR 29

– I GRUPPI APPARTAMENTO SONO PEZZATURE DI 5 METRI QUADRATI IN CUI NON SI PUÒ FARE NESSUNA TERAPIA –

E’ il modo in cui sono state definite le Case dei Pazienti da uno dei Consulenti dell’Assessorato alla Sanità durante l’incontro del Tavolo di Applicazione della DGR 29 giovedì 10 maggio.
E’ VERGOGNOSO ed INACCETTABILE che nel Quarantesimo Anniversario della Legge Basaglia le Case, i luoghi dell’Abitare, di quelle Persone che fino a 50 anni fa erano segregate in Manicomio, per eccellenza luogo dello Stare, vengano definite “pezzature” prive di funzioni terapeutico riabilitative.
Chiarisce però in modo inequivocabile quale sia stato almeno uno dei modelli di pensiero che, tra gli altri, ha guidato nella stesura del provvedimento di riordino della Residenzialità Psichiatrica.
Per quanto concerne invece il metodo, le parti sociali presenti al Tavolo sono state invitate ad inviare ulteriori osservazioni all’Assessorato per la stesura della DGR di rettifica della 29. Accidentalmente non ci è stato però comunicato che nelle stesse ore in cui sedevamo insieme attorno ad un Tavolo, la bozza di DGR di rettifica della 29 veniva inviata in IV Commissione Consigliare.
E che la IV Commissione la voterà lunedì 14 maggio.
Sempre più dura la sopravvivenza della partecipazione politica e sociale dei Cittadini…

Categorie
Eventi

Mostra “Salute Mentale a 40 anni dalla Legge 180”

Salute Mentale a 40 anni dalla Legge 180

 

VISTO DA VICINO NESSUNO E’ NORMALE

 

La salute mentale a 40 anni dalla legge Basaglia: un racconto tra scatti, documenti, conversazioni.

 

DAL 9 MAGGIO AL 13 GIUGNO

Presso la Biblioteca Civica “A. Arduino” di Moncalieri

L’Associazione Vivamente di Moncalieri organizza la mostra sulla Salute Mentale a 40 anni dalla Legge 180 con fotografie storiche e poster degli anni 70 proveniente dal Centro di Documentazione dell’ALMM.

 

 

INAUGURAZIONE MERCOLEDI’ 9 MAGGIO 

Ore 16.00: Saluto delle autorità con il Sindaco di Moncalieri Paolo Montagna, l’Assessore alle Politiche Sociali Silvia Di Crescenzo e l’Assessore alla Cultura e alle Pari Opportunità Laura Pompeo.

Ore 17.00: Isabella Borghese presenta per “SALONE OFF” il suo romanzo DALLA SUA PARTE.
Il tema del disturbo bipolare e delle sue conseguenze nella vita dei pazienti e dei loro familiari è il perno intorno a cui ruotano le vicende sentimentali della protagonista del romanzo, Francesca. Le sue fragilità e le sue paure la spingono alla fuga: soprattutto la paura di ammalarsi come il padre, che l’ha sempre portata a proteggersi nel timore di ferire ed essere ferita.

Ingresso libero

Categorie
Eventi

Mostra Fotografica di Mauro Vallinotto

Mostra Fotografica di Mauro Vallinotto

 

Giovedi 19 aprile eravamo alla Mostra Fotografica di Mauro Vallinotto.
Le sue fotografie portarono per la prima volta le immagini del Manicomio al di fuori delle mura che lo circondavano.
Immagini catturate di nascosto dall’obiettivo di chi ha avuto il coraggio e la determinazione di documentare e raccontare l’orrore del Manicomio.
La nostra Associazione sarà sempre ispirata da Uomini di tale umanità e coraggio.
Un grazie da tutti noi a Mauro Vallinotto.

 

 

Categorie
Eventi

Le fotografie del manicomio in mostra al castello di Rivalta

In mostra a Rivalta le immagini del reporter che entrò nei manicomi

È un giovanissimo fotografo appassionato di sociale Mauro Vallinotto, quando entra per la prima volta nel manicomio femminile di via Giulio. È la fine del ’68, nell’ospedale psichiatrico femminile torinese si gettano i semi dell’apertura. Nel ’70 entra a Villa Azzurra, le sue immagini entrano nella storia. Dopo una carriera tra Espresso, Panorama, Repubblica, Stampa e Ansa, dove oggi è consulente per l’immagine, Vallinotto è tornato a fotografare i «matti», li ha cercati per scoprire quanta strada è stata fatta. È andato con i malati in treno, in montagna, li ha visti al lavoro, nei laboratori. E ha testimoniato il cambiamento, gli aspetti più positivi del cambiamento. L’ultimo scatto è il letto di uno di loro. Sopra un pc connesso con il mondo. Passato e presente sono diventati una mostra «Matti, dall’emarginazione all’integrazione a 40 anni dalla Legge Basaglia» al Castello di Rivalta.

Ma come sono nate le fotografie di denuncia che per prime hanno aperto le porte?
«Ero in contatto con l’Associazione per la lotta contro le malattie mentali di Piera Piatti. All’associazione interessava documentare le condizioni dei malati e il tema mi appassionava. Mi sono unito a un gruppo di studenti di Medicina che iniziavano un internato in via Giulio».

Castello di Rivalta
Via Orsini 7
Inaugurazione domani alle 18
Fino al 10 maggio

Estratto dell’articolo comparso oggi su “La Stampa” nella cronaca di Torino.