SENTENZA DEL TRIBUNALE DI VERCELLI: RICONOSCIUTO IL DANNO SUBITO DA ALMM

Posted By on Lug 30, 2019 |


Il Procedimento Penale per gli episodi di violenza accaduti presso La Consolata di Borgo d’Ale si è concluso: il dispositivo della sentenza ha riconosciuto all’Associazione per la Lotta contro le Malattie Mentali Onlus, parte civile nel Procedimento e rappresentata dall’Avvocato Vincenzo Palmieri, il danno subito per i maltrattamenti patiti da alcuni Pazienti ospiti presso la struttura.
Per la prima volta in Italia una sentenza di Tribunale ci accorda quel ruolo fondamentale che, da oltre cinquant’anni, portiamo avanti: i maltrattamenti e gli abusi a danno di Persone con disagio psichico ripropongono le prassi manicomiali contro le quali l’ALMM si è battuta e continua a battersi e danneggiano pesantemente il nostro lavoro.
Una sentenza che ci legittima a dire, con ferma determinazione, che chiunque userà violenza fisica e psicologica contro Persone sofferenti invece di averne cura, danneggerà direttamente anche noi e l’ALMM ne chiederà conto.


Il riconoscimento economico del danno subito, stabilito dal Giudice, sarà interamente utilizzato per attività volte al reinserimento sociale delle Persone con disagio psichico.
Il risarcimento delle spese legali, anch’esso deciso dal Giudice, ci permetterà invece di creare un piccolo fondo per le eventuali future costituzioni di parte civile, qualora a qualsiasi Cittadino sofferente accadesse di ricevere violenze al posto della cura di cui ha pieno diritto.